STORIA IN COMUNE: una stanza "virtuale" per raccogliere frammenti di storia locale, suggestioni, contributi di studio e di ricerca


Informazioni personali

La mia foto
L’Archivio Storico del Comune di Leno (ASCLeno) è il settore del Servizio archivistico che si occupa del riordino, della tutela, della valorizzazione della documentazione storica comunale. “Storia in Comune” è un tassello delle attività di valorizzazione ed è un progetto avviato nell’anno 2009 per condividere la ricchezza culturale del patrimonio documentario conservato; ha tra i suoi destinatari la gente di Leno, senza distinzione di età, di cultura o di mestiere. La storia antichissima di Leno, ancora imprigionata in scritture di difficile lettura, e la storia dei secoli più vicini sono l'orizzonte nel quale ci specchiamo e il luogo immutato e indulgente che ci attende. "Storia in Comune" intende riscoprire questa storia attingendo da scritture e immagini, proponendo temi e vicende del territorio e delle persone che lo animano. Il progetto, aperto al contributo di quanti sono animati da interesse o da semplice curiosità verso le proprie radici, intende incoraggiare lo studio e le idee dei più giovani. Con questo blog "Storia in Comune" offre un agevole strumento di consultazione, di informazione, di ricerca.

martedì 3 gennaio 2012

Acque, sorgenti, fontanili, seriole nella campagna lenese

 Dal 10 giugno 2011 per tre giorni consecutivi e nel corso della manifestazione La notte bianca del 7 agosto 2011  la sala consiliare del Comune di Leno ha ospitato la mostra ACQUA - sorgenti, fontanili, seriole nella campagna lenese”.
L’esposizione ha riunito le belle mappe dei quattro comprensori delle acque irrigue comunali disegnate dall’ing. Giovanni Barbera a metà del secolo XIX:
Si tratta di documenti unici dell’Archivio storico comunale che l’Amministrazione ha voluto far conoscere da vicino a tutti cittadini di Leno e ai visitatori occasionali. Il percorso espositivo, breve ma denso di riferimenti storici e locali, ha presentato il territorio comunale, campagna e centro urbano, entrambi innervati di sorgenti, fontanili, corsi d’acqua, fossi, seriole, canali, rogge, torrenti, ponti, mulini, attraverso un’immagine particolarissima, non lieve e piuttosto impegnativa, che parla la lingua della cartografia storica. L’appuntamento è stato un interessante richiamo non solo per gli esperti, sicuramente, una curiosità per tutti.
Buona è stata la presenza di pubblico sia alla presentazione della mostra sia alle visite guidate, condotte dalla dott.ssa Giuseppina Caldera che ha curato il percorso espositivo e il depliant  informativo.
Alla mostra della cartografia storica ha fatto da corollario la visione di fotografie scattate per illustrare, in altro modo, i luoghi dell’acqua e le presenze che persistono ancora oggi nel paesaggio a raccontare frammenti della nostra storia.



Nessun commento:

Posta un commento

Translate

L'ARCHIVIO STORICO IN RETE CON LE SCUOLE PER EXPO

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...